FOTOGRAFIA: VOLONTARIAMENTE

 volontariamenteFOTOGRAFIA: IL MONDO DEL VOLONTARIATO MILANESE RACCONTATO DAGLI OBIETTIVI DEGLI EX HOMELESS DI “RISCATTI”
Al via mercoledì 14 dicembre la mostra VOLONTARIAMENTE nei locali dello studio legale Albè & Associati di via Durini. In esposizione 32 nuovi scatti dei “fotografi senza fissa dimora”
Milano, dicembre 2016 – Raccontare il mondo del volontariato milanese nelle sue molteplici sfaccettature attraverso l’obiettivo delle loro macchine fotografiche. E’ quanto hanno tentato di fare Dino Bertoli, Sofiene Bouzayebe, Karim Hamras e Massimo La Fauci, ovvero 4 dei “fotografi senza fissa dimora” che nel 2014 hanno partecipato al progetto di reinserimento sociale ideato da Riscatti onlus e culminato nella fortunata mostra al PAC – 5000 visitatori in 12 giorni – del febbraio 2015 con le 100 immagini più belle della loro vita da clochard. 

Grazie a quell’esperienza e al sostegno dell’associazione non profit, i quattro sono oramai ex homeless e hanno mantenuto l’hobby della fotografia continuando a realizzare su commissione progetti fotografici insieme ai tutor di Riscatti onlus. E’ così che sono stati arruolati dallo studio legale Albè e Associati di Busto Arsizio, con sede anche a Milano, per il progetto VOLONTARIAMENTE con il compito di raccontare appunto il mondo del volontariato milanese.

I fotografi, accompagnati da Amedeo Novelli, volontario di Riscatti onlus, fotoreporter professionista e loro tutor, hanno seguito chi, in qualità di volontario, decide ogni giorno di donare il proprio tempo agli altri. In particolare sono stati seguiti i volontari di 5 associazioni con finalità diverse tra loro, scelte proprio per differenziare il racconto fotogiornalistico dello sfaccettato mondo del volontariato, ovvero:

  1. Associazione Assistenza Carcerati e Famiglie di Gallarate: offre assistenza alle famiglie dei detenuti per i colloqui in carcere. Promuove la raccolta di indumenti e vestiario nonché di sussidi per carcerati e familiari in difficoltà. Collabora con gli assistenti sociali.
  1. Progetto Arca: aiuta famiglie e adulti indigenti, anziani in difficoltà, profughi e richiedenti asilo. Obiettivo: ascoltare, dare assistenza, creare integrazione sociale.
  1. Associazione SOSerm: fornisce un primo aiuto ai rifugiati in arrivo al mezzanino della Stazione Centrale di Milano, prima che vengano registrati e accompagnati in un centro di accoglienza.
  1. Associazione di Promozione Sociale Mondo Gatto: si occupa del randagismo felino, interviene su segnalazione dei cittadini o delle istituzioni, garantendo buone condizioni di salute degli animali e sensibilizzando l’opinione pubblica affinché ne abbia cura e rispetto.
  1. Touring Club Italiano: grazie ai Volontari Touring per il Patrimonio Culturale, l’iniziativa “Aperti per Voi” favorisce l’apertura sul territorio nazionale di luoghi d’arte e di cultura – musei, chiese, aree archeologiche, palazzi storici – altrimenti inaccessibili al pubblico.

La mostra VOLONTARIAMENTE, curata da Chiara Oggioni Tiepolo, sarà aperta al pubblico dal 14 dicembre al 20 gennaio 2017, dal lunedì al venerdì, dalle 16.00 alle 19.00, oppure su appuntamento, nei locali dello Studio Legale Albè & Associati in via Durini 5, a Milano. L’ingresso è libero. Le fotografie, disponibili incorniciate, potranno essere inoltre cedute dai volontari dell’associazione Riscatti a chi ne farà richiesta, a fronte di una donazione libera, fiscalmente deducibile, di almeno 50 € per ognuna. Tutto il ricavato della vendita andrà ai fotografi senza fissa dimora perché possano continuare a studiare e coltivare il loro sogno di diventare dei fotoreporter professionisti.

Giorgio Albe’  socio fondatore Albè & Associati
“Nell’individuare la mission del nostro studio, ci siamo anche ripromessi di offrire, nel nostro piccolo, un reale beneficio alla comunità nella quale ci troviamo a operare, organizzando eventi di interesse civico, sociale, culturale.

L’idea è quella di dedicarci a questo tipo di attività affiancandole naturalmente alla nostra attività professionale. E’ una scelta che ci impegna non poco, richiedendo uno sforzo -organizzativo e in termini di tempo – notevole, ma che ci dà anche molta soddisfazione, poiché vediamo un vivo interesse del pubblico per le nostre iniziative”

Amedeo Novelli fotoreporter professionista, fondatore di WJ – Witness Journal e volontario di Riscatti onlus, curatore del progetto

“Le parole chiave di questo progetto sul volontariato a Milano sono senza dubbio passione e impegno civile. Sono questi due elementi preziosi a spingere tutte le persone che abbiamo incontrato nel nostro percorso a dedicare il proprio tempo e le energie al ‘prossimo’, sia esso una persona in difficoltà, un animale o, semplicemente, la cultura e i suoi valori. La passione, infine, è anche il fil rouge che unisce queste quattro storie così diverse tra loro e i nostri fotografi, che hanno dedicato tempo ed energie per raccontarci quattro storie di quella Milano solidale che, con professionalità e discrezione, si occupa di molti dei problemi che affliggono la nostra città”

 VOLONTARIAMENTE  Viaggio fotografico nel mondo del volontariato
14 Dicembre 2016 – 20 gennaio 2017
Studio Albè & Associati  Via Durini, 5  Milano
www.riscatti.it   info@ri-scatti.it

Orari della mostra: dal lunedì al venerdì, dalle 16.00 alle 19.00, o su appuntamento Ingresso libero

Ufficio stampa  Gerardo Mauro T. 328 8948120 germauro81@gmail.com

RISCATTI ONLUSwww.ri-scatti.it è un’associazione di volontariato, nata dall’idea di Federica Balestrieri (giornalista Rai che da anni opera nel sociale), che realizza progetti legati al mondo della cultura, della fotografia, della musica, delle arti e dello sport per promuovere l’integrazione sociale, dare un’opportunità di riscatto a chi è rimasto indietro e sensibilizzare l’opinione pubblica sui valori della solidarietà. Nel 2015 Riscatti ha realizzato il progetto “Ri-scatti – Fotografi senza fissa dimora”, a favore dei senzatetto, e ha sostenuto Ste Radio DJ, la prima web radio fondata da un disabile (Stefano Pietta) per informazioni di servizio e non solo sul mondo della disabilità. Lo scorso gennaio, inoltre, ha promosso la rassegna “Ri-scatti, Milano melting pot”, dedicata alla multiculturalità e all’integrazione, cha ha visto in mostra al PAC oltre 70 foto scattate da 18 immigrati di 9 differenti nazionalità, capaci di raccontare una Milano inedita e nascosta dove le culture dialogano tra loro e l’immigrazione è ricchezza e risorsa sociale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...