STOP ALLA SCHIAVITÙ DEI CAVALLI con le “CARROZZELLE”

COMUNICATO STAMPA – CHICAGO (USA) STOP ALLA SCHIAVITÙ DEI CAVALLI – DAL 1/1/2021 SARANNO VIETATE PER SEMPRE LE “CARROZZELLE”
cavalli
La storia della capitale d’Italia rispetto a quella dell’Illinois dovrebbe essere sinonimo di maggiore civiltà.
Roma ha una storia millenaria, non si può dire altrettanto di Chicago, la grande city statunitense.
Eppure così non è.
Mentre oltreoceano ci si rende conto di quale livello di barbarie sia costringere dei meravigliosi animali a girovagare fra il cemento e le lamiere delle città moderne trainando carrozze e umani, a Roma ci si ostina a non comprendere l’enorme sofferenza di queste creature.
A Chicago, infatti il suono distintivo degli zoccoli che graffiano le strade del centro diventerà presto una reliquia di un’epoca passata.
Il Consiglio comunale di Chicago venerdì 24 aprile ha approvato un divieto di trasporto di carrozze trainate da cavalli a partire dal 1 ° gennaio 2021, ponendo fine a un dibattito che imperversava da anni.
Nati per essere LIBERI e non SCHIAVI dell’uomo.
A Roma la sindaca e l’intera sua giunta continuano a essere succubi di un manipolo di “vetturini” rimasti al “medioevo” che con atteggiamenti a dir poco discutibili tengono sotto scacco l’intera amministrazione capitolina. Non c’è vera evoluzione senza presa di coscienza. Guardare negli occhi le botticelle romane è come infilarsi una lama nel cuore” dichiara il Vice Presidente Riccardo Manca.
La speranza quindi è che il Comune e la Giunta capitolina prendano esempio dal “Council” della metropoli statunitense che all’unanimità ha votato la definitiva abolizione di questa assurda e anacronistica tradizione, capace solo di umiliare e di torturare degli esseri indifesi che al contrario vorrebbero solamente essere lasciati in pace.

50 ANNIVERSARIO DELLA GIORNATA DELLA TERRA

Giornata della Terra, 50° Anniversario: 22.04.1970-22.04.2020

PER IL 50 ANNIVERSARIO DELLA GIORNATA DELLA TERRA ITALIA NOSTRA CHIEDE AI SOCI DI

                        CREARE LA PROPRIA FORESTA SEMINANDO UNA PIANTINA A CASA

#crealatuaforesta 

Siamo di fronte ad una crisi senza precedenti, con un allarme che non è stato ancora compreso nella sua interezza. La crisi del Covid-19 ha reso evidente ciò che in tanti anni era stato bollato come ambientalismo da salotto: aver degradato l’ambiente ha favorito lo sviluppo della pandemia. Nel 50 anniversario della giornata internazionale della Terra, lanciamo l’idea di porre a dimora un seme nei nostri terrazzi per seminare la speranza e la vita anche in un momento drammatico, cercando di elaborare politiche di riforestazione “dal basso” e invertendo il pessimo trattamento che l’uomo ha riservato al suo habitat. Continua a leggere

OVID-19, GLI UNICI SENZA COLPA SONO GLI ANIMALI

OVID-19, GLI UNICI SENZA COLPA SONO GLI ANIMALI Animali domestici

Tante le fake news che circolano negli ultimi tempi relative agli animali e al legame con il coronavirus.
La nostra Associazione ha ricevuto notifica di molti contenuti inappropriati che nelle ultime ore stanno circolando sul web ad opera di haters degli animali che dichiarano: “Avviso che il primo animale che vedo nella mia proprietà verrà abbattuto”. Si tratta di odio fine a sè stesso, visto che gli animali non sono untori e non hanno nessuna colpa.
Walter Caporale, Presidente degli Animalisti Italiani, lancia una provocazione: “Anche io lancio la ‘taglia’! Buffoni, vi bacio in bocca e faccio l’amore con voi senza protezioni! Come si può ottusamente continuare a seminare odio e informazioni sbagliate in un periodo storico in cui dovremmo solamente riflettere sugli evidenti danni che le attività umane causano al pianeta e ripensare quindi totalmente il nostro rapporto con la natura.”
Baciare e farsi baciare da un cane, ad esempio, è meno rischioso che baciare una persona, lo ha spiegato al quotidiano La Repubblica anche il dr.Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano e direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi.
“La trasmissione di malattie che riguardano gli uomini è ben più facilitata tra la stessa specie perché il nostro corpo è predisposto.
Che gli haters la smettano di diffondere paura e odio una volta per tutte!” prosegue Caporale.
Sin dal primo momento in cui è scattata l’emergenza Covid-19, Animalisti Italiani ha cercato di portare avanti una corretta informazione, sottolineando, come dichiarato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che gli animali non trasmettono il coronavirus.
Tra l’altro, non è affatto vero che sono aumentati gli abbandoni, il buon senso degli italiani ha avuto infatti la meglio sulla paura che poteva risultare pericolosa tanto quanto il coronavirus.
Tuttavia stiamo monitorando attentamente la situazione proprio perché la psicosi che si è in ogni caso manifestata in modo evidente, non abbia a prendere il sopravvento dando luogo ad azioni sconsiderate e irrazionali.
Inoltre attraverso un contest #IORESTOACASACONLORO e la relativa campagna di sensibilizzazione, abbiamo evidenziato altresì che gli animali sono una risorsa che ci aiuterà a superare questo momento particolarmente difficile dal momento che trasmettono solo amore.
Ed è proprio in nome di questo sentimento e del desiderio di diffondere messaggi positivi e di solidarietà reciproca, che ci ritroviamo a rispondere colpo su colpo alle continue segnalazioni di sciocchezze che sono pervenute alla nostra segreteria.
Se è vero che la saliva del cane ad esempio contiene proteine che possono aiutare a disinfettare le ferite dell’animale, ci sono anche alcuni organismi unici dei cani che noi non siamo in grado di tollerare come il clostridium, l’E. coli, la salmonella e il campylobacter, come dichiara Leni Kaplan del Cornell University’s College of Veterinary Medicine aggiungendo però un aspetto di fondamentale importanza: “Quando la saliva del cane tocca la pelle umana intatta, in una persona sana è molto difficile che possa causare problemi“.
Ecco perché gli unici senza colpa di questa surreale e drammatica epoca che tutti stiamo vivendo, sono proprio i nostri fratelli Animali.

VOLONTARI ANIMALISTI ITALIANI, ENPA E LAV PER LE EMERGENZE RELATIVE AGLI ANIMALI 

ROMA – ATTIVATA LA TASK FORCE DEI VOLONTARI ANIMALISTI ITALIANI, ENPA E LAV PER LE EMERGENZE RELATIVE AGLI ANIMALI


romaemergenzaanimali@gmail.com e solo per le urgenze contattare uno dei seguenti numeri

351.8172883 – 06.87759582 – 320.4795553

“La situazione critica dovuta al diffondersi del coronavirus rischia di creare un circuito nel circuito dell’emergenza con l’aggravante di colpire maggiormente le categorie considerate ad alto rischio. Proprio per questo Animalisti Italiani insieme a Enpa e Lav ha deciso di proporre per il territorio romano un progetto per l’attivazione immediata di una task force di volontari animalisti che possa essere di utilità alla collettività” dichiara Emanuela Bignami Responsabile Nazionale Randagismo degli Animalisti Italiani. Continua a leggere

coronavirus – NON C’è RAGIONE DI ABBANDONARE i nostri fedeli amici a quattrozampe 

A seguito della delicata situazione sanitaria che sta coinvolgendo il nostro Paese, riteniamo doveroso fare chiarezza su alcuni aspetti tecnico-pratici relativi al rapporto uomo-animale; in questo momento di particolare emergenza appare quantomai opportuno riferirci alle più stringenti norme igienico-sanitarie che vedono coinvolti anche i nostri fedeli amici a quattrozampe.
NON  SI  ABBANDONANO
Non ci stancheremo mai di ripetere che ad ogginon esistono prove che i cosiddetti “animali da affezione” (cani, gatti, conigli, criceti, furetti etc. ) possano essere infettati dal coronavirus o che possano essere una fonte di infezione per l’uomo.
Tuttavia è sempre opportuno seguire con estrema attenzione delle regole di prevenzione, senza però cadere in falsi allarmismi e notizie fuorvianti che hanno come nefaste conseguenze il disorientamento della popolazione e l’errata percezione che gli animali rappresentino un ulteriore problema da gestire.

Continua a leggere

Sci alpinismo: Millet Tour du Rutor Extrême 2020, annullato l’evento sportivo

Risultato immagini per tour du rutor 2020 LOGO
Sci alpinismo: Millet Tour du Rutor Extrême 2020, annullato l’evento sportivo e tutte le attività collaterali in programma dal 26 al 29 marzo 2020

Arvier, Valgrisenche e La Thuile

A seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di mercoledì 4 marzo con le misure di contenimento della diffusione del COVID 19 (Coronavirus), lo Sci Club Corrado Gex comunica l’annullamento della 20° edizione del Millet Tour du Rutor Extrême, competizione sportiva di scialpinismo, in programma dal 26 al 29 marzo 2020 tra i comuni di Arvier, Valgrisenche e La Thuile (AO). Continua a leggere

20° edizione del  MILLET TOUR DU RUTOR EXTREME

Risultato immagini per tour du rutor 2020 LOGO  Risultato immagini per tour du rutor 2020
Millet Tour du Rutor Extrême 2020

26 • 27 • 28 • 29 Marzo 2020
ARVIER, VALGRISENCHE e LS THUILE- Valle d’Aosta – Italy
www.tourdurutor.com

Si tratta di una manifestazione sportiva di scialpinismo internazionale, tra le più importanti e spettacolari del circuito alpino.
Volano per la promozione del territorio e dell’enogastronomia locale.
Si svolge nei comuni di Arvier, Valgrisenche e La Thuile.
Durante i giorni di manifestazione viene allestito il Moutain Village, fiera di settore con presenti importanti marchi dedicati all’outdoor. Importante anche il settore “salute e benessere” con la presenza di fisioterapisti e podologi delle più importanti università del nord Italia che assistono gli atleti (gli studenti ottengono crediti formativi).
Continua a leggere

L’OMS CONFERMA: GLI ANIMALI DA COMPAGNIA NON TRASMETTONO IL CORONAVIRUS 

In questo momento in cui il Coronavirus sta creando una paura diffusa anche nel nostro paese, dilaga più del virus stesso, una vera e propria pandemia informativa.
Chiariamo che per quanto riguarda gli animali che fanno parte della famiglia: cani, gatti uccellini, piccoli roditori e pesci, non trasmettono in nessun modo il virus, né tantomeno sono portatori sani.

Walter Caporale, Presidente degli Animalisti Italiani afferma: “La diffusione del Coronavirus sta avendo conseguenze in tanti ambiti in Italia, uno di questi anche il rapporto uomo/animale. Siamo preoccupati che la paura diffusa possa produrre un aumento degli abbandoni o un calo delle adozioni. Ripetiamo che questo virus non può essere trasmesso dagli animali domestici, pertanto non fatevi condizionare in negativo la vita in assenza di un reale pericolo. Diffidate anche dai veterinari che vi propongono di fare il test del coronavirus sui vostri animali, si tratta di falsi professionisti che cercano di lucrare, senza scrupoli, su un problema che va affrontato con serietà.

Abbiamo già segnalato alla FNOVI – Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani e di Latina, un veterinario con studio a Scauri (LT) che diffonde, per meri scopi pubblicitari, tale messaggio allarmistico ed erroneo come se gli animali fossero responsabili della diffusione del virus”.

GLI ANIMALI NON SONO OGGETTI !!!!!!!!!!! 

GLI ANIMALI NON SONO OGGETTI !!!!!!!!!!!

A Vallepietra (RM) è Medioevo: animali in palio nella lotteria di Sant’Antonio!
Il 18 e il 19 gennaio si festeggerà a Vallepietra (RM) la ricorrenza di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali.
Il Santo viene raffigurato con accanto un maiale recante al collo una campanella.
In tale occasione si benedicono gli animali ponendoli sotto la protezione del santo, il quale li amava e di certo non li considerava “oggetti” da esporre al pubblico ludibrio o “premi” in palio per una lotteria”.
In tale contesto si evidenzia la totale mancanza di considerazione verso gli Animali come Esseri Senzienti; di più si assiste alla completa assenza del riconoscimento della loro dignità relegando un maialino vivo e 10 galline ovaiole al ruolo di meri oggetti da vincere.

Continua a leggere