PER 80 GIOVANI UN ANNO DI SERVIZIO CIVILE A DISPOSIZIONE DEI PIÙ FRAGILI

CON CARITAS AMBROSIANA E CONSORZIO FARSI PROSSIMO

I lockdown e la pandemia del 2020 sono stati per molti giovani l’occasione di avvicinarsi per la prima volta a un’esperienza di volontariato, animati dall’intenzione di aiutare le persone più fragili in una condizione eccezionale. Ora c’è una nuova opportunità di mettersi a servizio della società e dei più deboli: il Servizio Civile.

Continua a leggere

Disabilità: corso gratuito di Training autogeno per il benessere dei genitori

Giovedì 21 gennaio, fino al 1° aprileTraining autogeno per affrontare lo stress quotidiano:

l’idea di Fondazione Ariel per sostenere le famiglie con disabilità

10 appuntamenti gratuiti e online condotti dalla psicoterapeuta Silvia Punzi

Nuova edizione per il corso di “Training autogeno” ideato dalla Fondazione Ariel e dedicato alle famiglie con bambini con disabilità. Un appuntamento settimanale, gratuito e online, che accompagnerà i genitori a ritrovare l’equilibrio per affrontare le fatiche quotidiane, rese ancora più complesse dalla permanenza forzata in casa, senza prospettive certe sul futuro.

Continua a leggere

Domenica 20 dicembre

20 dicembre: Giornata internazionale della Solidarietà Umana

Giornata internazionale della solidarietà umana 2020

Domenica 20 dicembre

Giornata internazionale della solidarietà umana 2020

La Giornata internazionale della solidarietà umana è il 20 dicembre di ogni anno ed è stata istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2005 con Risoluzione delle Nazioni Unite.

La Risoluzione identifica la solidarietà come uno dei valori fondamentali e universali che dovrebbero essere alla base delle relazioni tra i popoli.

Il 20 dicembre 2002 è la data della creazione del Fondo di solidarietà mondiale entrato in vigore nel febbraio 2003.

Lo  scopo  del fondo  è di eliminare la povertà e promuovere lo sviluppo umano e sociale nei paesi in via di sviluppo, soprattutto  nei Paesi  più poveri dove  la popolazione muore  di  fame  e  vive  di  stenti,  violenze,   abusi, carestie, siccità discriminazioni  sociali.  la solidarietà è uno dei valori fondamentali e universali da porre alla base delle relazioni tra i popoli.

 la solidarietà deve essere  insita in  ognuno di noi

ognuno  di  noi  deve  allungare  una  mano  verso  il  prossimo e  non  deve  girare  la  testa dall’altra parte………

20 dicembre: Giornata internazionale della Solidarietà Umana

Il presidente del Consiglio G. Conte presenta il nuovo Dpcm

Il presidente del Consiglio G. Conte presenta il nuovo Dpcm: ‘restrizioni a Natale e Capodanno per evitare una terza ondata di Covid-19

 Dopo estenuanti colloqui con i presidenti delle regioni italiane e i vari partiti politici per raggiungere un consenso ad applicare  misure restrittive durante il periodo che include lo shopping e festeggiamenti di natale e fine anno, il PM Conte ha comunicato le decisioni definitive agli italiani.

Continua a leggere

3 Dicembre: Giornata internazionale delle persone con disabilità

La Giornata internazionale delle persone con disabilità è stata proclamata nel 1981 con lo scopo di promuovere i diritti e il benessere dei disabili.

Dopo decenni di lavoro delle Nazioni Unite, la Convenzione sui diritti delle persone con disabilità, adottata nel 2006, ha ulteriormente promosso i diritti e il benessere delle persone con disabilità, ribadendo il principio di uguaglianza e la necessità di garantire loro la piena ed effettiva partecipazione alla sfera politica, sociale, economica e culturale della società.

Continua a leggere

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

25 NOVEMBRE: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE – LE  INIZIATIVE DEL COMUNE

Istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999.

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha designato il 25 novembre come data della ricorrenza e ha invitato i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG a organizzare in tale giorno attività mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne.

In molti paesi, come l’Italia, il colore esibito in questa giornata è il rosso e uno degli oggetti simbolo è rappresentato da scarpe rosse da donna, allineate nelle piazze o in luoghi pubblici, a rappresentare le vittime di violenza e femminicidio.
L’idea è nata da un’installazione dell’artista messicana Elina ChauvetZapatos Rojos, realizzata nel 2009 in una piazza di Ciudad Juarez, e ispirata all’omicidio della sorella per mano del marito e alle centinaia di donne rapite, stuprate e assassinate in questa città di frontiera nel nord del Messico, nodo del mercato della droga e degli esseri umani.
si intende per violenza contro le donne “qualsiasi atto di violenza di genere che si traduca o possa provocare danni o sofferenze fisiche, sessuali o psicologiche alle donne, comprese le minacce di tali atti, la coercizione o privazione arbitraria della libertà, sia che avvengano nella vita pubblica che in quella privata”.[

 La violenza contro le donne è ritenuta una manifestazione delle “relazioni di potere storicamente ineguali” fra i sessi, uno dei “meccanismi sociali cruciali” di dominio e discriminazione con cui le donne vengono costrette in una posizione subordinata rispetto agli uomini per impedirne il loro avanzamento.

Perchè il 25 novembre?

Il 25 novembre del 1960 nella Repubblica Dominicana furono uccise le tre sorelle Mirabal Patria Mirabal, Minerva Mirabal e Maria Teresa Mirabal, attiviste politiche, per ordine del dittatore Rafael Leónidas Trujillo (19301961).[12] Quel giorno le sorelle Mirabal, mentre si recavano a far visita ai loro mariti in prigione, furono bloccate sulla strada da agenti del Servizio di informazione militare. Condotte in un luogo nascosto nelle vicinanze furono stuprate, torturate, massacrate a colpi di bastone e strangolate, per poi essere gettate in un precipizio, a bordo della loro auto, per simulare un incidente

16 ottobre 1943 – Roma – rastrellamento del ghetto d’ebrei

IL   SABATO  NERO  DI  ROMA 1943

Tra le ore 05:30 e le ore 14:00 di sabato 16 ottobre 1943  in  queste  poche  ore  le truppe tedesche della Gestapo con la collaborazione dei funzionari del regime fascista,  si  macchiarono  per  l’ennesima volta di  uno  tra  i  più  vergognosi  massacri della  storia   umana. Il rastrellamento del ghetto di Roma .

DEPORTATI 1259 persone, di cui 689 donne, 363 uomini e 207 tra bambini e bambine,appartenenti alla comunità ebraica,1 023 rastrellati furono deportati direttamente al campo di sterminio di Auschwitz. Soltanto 16 di loro sopravvissero :15 uomini e una donna,
LA CATTIVERIA  UMANA   NON  HA  LIMITI. LA  BELVA  è  L’ESSERE  UMANO  NON L’ANIMALE  COME  LO INTENDIAMO NOI,

In bici per aiutare l’Associazione Oncologica Milanese

 

 SOLIDARIETA’ A MILANO  02/40222118 oppure scrivere a info@amolavitaonlus.it  

In bici per aiutare

l’Associazione Oncologica Milanese  

impegnata nell’umanizzazione delle cure all’Ospedale San Carlo Borromeo     www.amolavitaonlus.it 

 Non è necessario essere dei “professionisti”, basta semplicemente avere il piacere di qualche pedalata in allegria insieme a tanti amici, per comunicare l’attenzione al malato oncologico e ai suoi familiari.

Continua a leggere